ve test --> Quindici anni di Internet Exchange: dal 2002 ai giorni nostri

Quindici anni di Internet Exchange

TOP-IX compie 15 anni. Per l’occasione, abbiamo deciso di raccontare la storia della nascita dell’IXP, la sua evoluzione e gli attuali sviluppi.

Nell’aprile 2002, quando tutto ebbe inizio, i membri del consorzio erano 13. Ad oggi, gli afferenti (non necessariamente tutti consorziati) sono 100. Attualmente, poiché le attività del Consorzio vanno oltre il servizio di Internet Exchange, alcuni soggetti diventano membri del Consorzio senza avere necessità di interconnessione, mentre altri afferiscono all’IXP senza consorziarsi.

Ma torniamo a quell’aprile 2002. Qual era la situazione quando prese forma l’idea di creare il consorzio? Ce lo racconta Giovanni Ferrero, primo Presidente di TOP-IX:

In questi 15 anni, non sono solo cresciuti i numeri, ma si sono anche evolute le caratteristiche degli afferenti. Proviamo a percorrere le principali tappe della storia dell’Internet Exchange:

Qual è l’importanza strategica di creare IXP sul territorio? Quanti sono in Europa e che ruolo svolgono? A queste e altre domande risponde Bijal Sanghani, Head of Secretariat Euro IX, associazione degli IXP europei.

Dalle parole di Bijal Sanghani emerge che in Europa ci sono 215 gli IXP e il numero è in crescita. L’importanza degli IXP sul territorio è strettamente legata alle comunità locali: se c’è interesse e necessità il loro ruolo è fondamentale, ma devono rispondere a un’effettiva richiesta. Infine, gli IXP possono aiutare l’economia locale favorendo la connessione tra aziende locali e garantendo una migliore “user experience”.

Veniamo ai giorni nostri per offrire una fotografia dell’Internet Exchange di TOP-IX e dei suoi afferenti:

COME SI EVOLVE L’INTERCONNESSIONE

L’interconnessione tra le reti si sta evolvendo. Ad oggi, oltre alle tradizionali interconnessioni a livello 3, peering e transito, stanno diffondendosi interconnessioni di livello 2 tra fornitori di connettività Ethernet e verso le varie cloud pubbliche presenti sul mercato. TOP-IX da sempre ha lavorato sulle interconnessioni a livello 3 permettendo ai propri afferenti di vendere/comprare transito.

Dall’anno scorso TOP-IX ha creato una sezione di Marketplace per i soggetti che vogliono utilizzare la piattaforma di TOP-IX per comprare/vendere servizi interconnettendo le loro reti.

Markeplace

Inoltre, il remote peering svolge sempre un ruolo importante per aumentare il numero di reti connesse. La partnership con gli altri IXP è fondamentale per alimentare la domanda, ma non per fornire la soluzione di connettività. Ecco perché il remote peering non si realizza assieme agli altri IXP, ma attraverso la partnership con un carrier.

TOP-IX è particolarmente attivo nella comunità nazionale e internazionale di Internet, in qualità di membro di Euro-IX, Ripe Ncc, Aiip, Cfwa e ha fornito un contributo fattivo alla nascita di ITNog.